5 buoni motivi per mangiare frutta di stagione

5 buoni motivi per mangiare frutta di stagione
19 Marzo 2018 Antonia Cosentino

La varietà di prodotti presenti nel reparto frutta dei nostri supermercati è ormai indescrivibile. Noi però continuiamo a difendere la necessità di consumare verdura e nello specifico frutta di stagione. Perché? Ecco i nostri 5 buoni motivi:

1 – Il cibo è più gustoso

Mangiare di stagione vuol dire prima di tutto mangiare saporito. I prodotti freschi, raccolti secondo i loro naturali tempi di maturazione, hanno un gusto e un sapore non comparabile con quello dei frutti, magari anche di stagione in un altro continente, che hanno viaggiato per giorni  conservati a lungo in celle frigo.

Perché allora non attendere qualche mese per godere di un sapore pieno in cucina?

2 – Il cibo è più salutare

Le piante che seguono il loro normale ciclo di vita presentano una quantità maggiore di nutrienti e principi attivi e apportano la giusta quantità di calorie in relazione al periodo dell’anno. In altre parole, i frutti coltivati fuori stagione hanno meno proprietà e sono meno utili al nostro organismo.

Inoltre, cambiare i cibi in tavola secondo le stagioni vuol dire diversificare in automatico l’apporto di vitamine, sali minerali e altri nutrienti di cui il tuo organismo ha bisogno.

3 – Si risparmia

Garantire una disponibilità praticamente infinita di frutta e verdura significa sostenere costi maggiori che verranno inevitabilmente inclusi nel prezzo finale.

I consumi energetici e i costi di produzione aumentano quando si deve contrastare un clima avverso, così come aumentano i costi di conservazione e di trasporto se la frutta proviene dall’altro lato del mondo.

4- Si pensa al nostro Pianeta

I maggiori costi sono economici ma anche ambientali. Un tir che attraversa l’Europa con dei pomodori esotici, le celle frigo che tengono buone le verdure anche per settimane e la produzione in serre riscaldate, mentre fuori magari si gela, sono tutte attività energivore che consumano in definitiva benzina e aria pulita.

5 – Si tutela la biodiversità

Perché limitarsi alla varietà prescelta per essere prodotta fuori stagione, se basta aspettare alcuni mesi per avere l’intero arcobaleno di sapori che frutta e verdura, anche nelle diverse specificità regionali da nord a sud, sono in grado di offrirti ogni mese?

La filiera corta è la prima e migliore garanzia che i prodotti che porti in tavola siano davvero freschi e genuini.

Iscriviti alla newsletter e ricevi il 10% di sconto

ISCRIVITI