Olio extravergine d’oliva aromatizzato all’arancia

Olio extravergine d’oliva aromatizzato all’arancia
28 Marzo 2018 Antonia Cosentino

Un piatto di ortaggi assume un altro sapore se condito con olio extravergine d’oliva Nocellara Etnea aromatizzato all’arancia. Realizzarlo è semplicissimo.

INGREDIENTI

DIFFILCOLTA

facile

PREPARAZIONE

5 minuti, più il riposo

PROCEDIMENTO

Tagliate la buccia di un’arancia non trattata con un pelapatate in modo da non prelevare la parte bianca.

Per pelare a vivo le arance, seguite una serie di accorgimenti: eliminate le calotte dell’agrume con un coltello, e prestate attenzione, quando procedete, a tenere il frutto in posizione verticale. A questo punto tagliate la buccia in profondità fino a raggiungere la polpa viva.

Ricordate che per ottenere spicchi perfetti è importante infilare la lama del coltello tra la polpa e la pellicina che divide ogni spicchio, e spingendolo verso l’alto staccatelo dalla membrana che lo riveste.

Una volta ricavata la buccia, mettetela insieme ai rametti di rosmarino, lavati e asciugati, in una bottiglia di vetro sterilizzata.

A questo punto, versate 1 litro d’olio all’interno della bottiglia e chiudetela.

Perché l’olio si aromatizzi ma non si rovini, è importante che lo lasciate riposare in un luogo buio, fresco e asciutto per un tempo che va da 7 giorni a 3 settimane in base a quanto forte volete sia la persistenza dell’aroma.

Una volta trascorso il tempo di macerazione filtrate il tutto e buon appetito!

L’olio aromatizzato all’arancia, proprio per la sua singolare combinazione di sapori mediterranei, è perfetto per esaltare carpacci e marinature, per insaporire la cottura del pesce, valorizzare il sapore dei crostacei, dare un tocco aromatico alle insalate di riso e come essenza profumata nei dolci.

Iscriviti alla newsletter e ricevi il 10% di sconto

ISCRIVITI